Posted on Gen 25, 2017

È ormai imminente l’arrivo di questo nuovo prodotto discografico fortemente voluto dall’associazione culturale Blues Made In Italy nell’intento di promuovere, come da missione, il blues per valorizzare gli artisti italiani che, tra tanti sacrifici, continuano a voler divulgare “il verbo” nato un secolo fa sulle sponde del Mississippi, laggiù in America.

Dopo una serie di prodotti discografici – ancora reperibili seppur in limitato numero – che riprendevano le edizioni dal 2010 al 2014 di Blues Made In Italy, la più grande Fiera del Blues che si tiene ogni ottobre in quel di Cerea (VR), con abbinate le relative edizioni dell’Italian Blues Challenge, quest’anno il board dell’associazione ha voluto giocare una carta più alta, una sorta di asso nella manica, dando vita a questo “The Blues Masters: an italian tribute” dove ben 20 tra i principali artisti italiani rileggono uno dei bluesmen o blueswomen che maggiormente li hanno influenzati nella loro carriera. Da Blind Blake con la sua “Diddy Wa Diddy” del 1929 fino a Koko Taylor e “I Took A Long Time” del 1981 in un percorso fatto di grande blues con ben 3 inediti assoluti per valorizzare ulteriormente questi musicisti italiani e aprire le porte del blues a tanti nuovi possibili appassionati, soprattutto giovani, che ancor oggi non hanno avuto il piacere di fare l’incontro (magari notturno) con la musica di tradizione afro-americana.

Un disco, questo, in edizione limitata a 300 sole copie, dedicato alla memoria di Guido Toffoletti ed Herbie Goins, due tra i principali protagonisti e pionieri del blues suonato e con le note di copertina di Marino Grandi, direttore e mente della storica rivista Il Blues.
Il disco è prenotabile a: info@bluesmadeinitaly.com

Sconti speciali per i soci Blues Made In Italy, per gli abbonati a Il Blues e per gli iscritti a Italian Blues Union e il 10% del ricavato verrà devoluto in beneficenza ad un’associazione che opera sul territorio colpito dai recenti terremoti.