Posted on Gen 23, 2018

Daniele Tenca (foto Arianna Cagnin ©)

Daniele Tenca (foto Arianna Cagnin ©)

Che sia con la Blues for the Working Class Band al completo, in trio o da solo Daniele Tenca è sempre una sorpresa. Una piacevole sorpresa, di quelle che ti rallegrano la serata. Musicista ormai navigato con parecchie importanti esperienze alle spalle Daniele è uno di quelli che ci tiene a non fare commistioni o compromessi. Lui va per la sua strada, sulla scia dei suoi “eroi”, del blues e del rock, che lo hanno ispirato. Mai testi banali nelle sue canzoni, sempre volte a comunicare la quotidianità, coi suoi pregi e difetti. Il 3 febbraio torna nella sua Milano allo Spazio Teatro 89, locale che lo ha visto spesso protagonista in acclamati spettacoli, perché Daniele è uno di quelli che sul palco regala l’anima. Un’anima intrisa di blues e di quel sound che arriva dalla grande America che Tenca percorre attraverso la sua musica da costa a costa, soffermandosi in quelle zone rurali al centro dove c’è la vera essenza dei veri statunitensi. Il concerto allo Spazio Teatro 89 rivedrà Daniele Tenca protagonista in solitario, con le sue chitarre (elettriche ed acustiche) oltre a stompbox e tamburello per regalare al pubblico nuove emozioni. Proprio come spesso fanno i grandi del blues e del rock che vogliono comunicare in modo più esclusivo col proprio pubblico, come se lo stesso fosse sul divano di casa in un’intimità particolarmente piacevole e dove la musica è ancor più condivisa. Il concerto avrà un’ossatura basata sui brani dei tre album in studio di Tenca, bellissime canzoni collegate tra loro dalle storie raccontate, oltre a qualche inevitabile cover tra quei pezzi della storia della musica che hanno influenzato Daniele, che saprà farle sue, regalandone la propria personalità e contestualizzandole nel racconto della serata. Ci sarà anche una graditissima sorpresa, poiché ad un certo punto saliranno sul palco due amici di Daniele a regalare ulteriori emozioni. Parliamo di artisti come la bravissima violinista Chiara Giacobbe (che ha appena pubblicato il suo nuovo entusiasmante lavoro) e Max Paganin che con la sua tromba saprà colorare il sound della serata. Due strumenti non convenzionali o scontati ma, proprio per questo, capaci di trasformare l’impatto e il feeling sonoro.
Una serata speciale, perfetta per chi ama la grande musica d’autore.

L’evento è inserito all’interno della rassegna “Milano Blues 89

 


Apertura cassa e bar ore 20.30 – inizio concerti ore 21.30

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano.
Tel: 0240914901; info@spazioteatro89.org;
www.spazioteatro89.org;
App GoogleApp Ios
Biglietto: 13 euro intero; 10 euro ridotto (convenzioni Arci, Feltrinelli, Socio Coop, Touring Club, IBS, Coop Degradi, under 25, over 65).