Banner-Daniele-TencaL’American Music nel cuore, le lotte all’ingiustizia nella testa. Questo potrebbe riassumere brevemente il personaggio Daniele Tenca che, oltre ad essere un preparatissimo e originale musicista, utilizza la musica per diffondere un messaggio, positivo e di speranza ma, allo stesso tempo, duro contro le violenze e le ingiustizie. E sul palco, assieme ai suoi fidati “The Blues For The Working Class Band”, fa capire cosa significhi veramente far musica, soprattutto in un momento come quello attuale. Tutto ciò lo ha portato ad essere al fianco del grandissimo Bruce Springsteen sul palco del Paramount Theatre di Asbury Park nella serata finale del Light Of Day Winterfest assieme ad altre importanti icone del “rock stelle e strisce” come Willie Nile, James Maddock, Garland Jeffreys e Joe Grushecky nello scorso mese di Gennaio 2015. Solo questo potrebbe bastare per presentare questo sorridente, solare ragazzo milanese che certamente non perde tempo a vantarsi di tutto quello che ha fatto ma, invece, continua ad andare avanti in una continua ricerca nel panorama musicale. Con lui una band stellare composta dalle magnifiche chitarre di Leo Ghiringhelli ed Heggy Vezzano capaci di ricamare e scambiarsi assolo mentre il band leader con la sua chitarra impartisce lezioni da navigato folk singer, il tutto sorretto da una sezione ritmica composta dalla batteria di Tony Rotta e dal basso di Luca Tonani che imprimono al suono la giusta forza per poterlo definire Rock. Ma, ovviamente, l’anima blues di Daniele Tenca emerge in tutta la sua vera essenza comunicativa, perché questo è il vero ruolo del blues nella storia. Daniele ne fa un fatto di principio e lo spettacolo decolla perché non è una band di mestieranti quella che ci troviamo di fronte quando assistiamo ad un loro concerto o mentre ascoltiamo uno dei dischi prodotti sui quali emerge il bellissimo Wake Up Nation, considerato dagli addetti ai lavori uno dei più riusciti prodotti del 2013 e nel quale tormento e tenore combattivo creano quello che può essere definito, non a torto, blues del ventunesimo secolo. Tanta strada percorsa e tanti palchi calpestati in Italia e all’estero dove ha sempre dimostrato di essere un musicista che sa farsi amare, come nell’esperienza di Beale Street, in quella Memphis (Tennessee) capitale indiscussa della musica – e non solo blues – quando ha rappresentato l’Italia durante l’International Blues Challenge, in un freddo Gennaio del 2011. Questo è Daniele Tenca con le sue molteplici facce e proposte musicali che vanno dall’esibizione solitaria alla full band, sia in acustico che in elettrico dove, però, è sempre la sua musica ad uscirne vincitrice.

A-Z Blues Daniele Tenca Love Is The Only LawIl 2016 ha visto Daniele Tenca protagonista con un nuovo prodotto discografico intitolato “ Love Is The Only Law” che si avvale della co-produzione artistica di Guy Davis (assieme allo stesso Tenca e ad Antonio “Cooper” Cupertino), e pubblicato grazie all’etichetta indipendente Route 61 Music. Questo disco, dove l’artista analizza meglio se stesso, ha avuto un grande successo, testimoniato dal sempre grande calore ricevuto dal pubblico durante gli infuocati live show.

 

Per ulteriori info e contatti

Contatti
Per tutte le informazioni sul mondo A-Z Blues compila la form oppure inviaci una email a: info@a-zblues.com
Inserisci il tuo Nome
Inserisci il tuo Cognome
La tua Città
Inserisci una tua email valida alla quale potremo rispondere
Indicaci un tuo recapito telefonico
Scrivici le tue impressioni o quesiti.