Banner-MANDOLIN-BROTHERSBand all’attivo dal 1979 quando Jimmy Ragazzon (chitarra, voce e armonica) e Paolo Canevari (chitarra solista) iniziarono la loro attività artistica come duo per, poi, diventare quello che è oggi l’attuale formazione dei Mandolin’ Brothers, certamente una delle più importanti a livello nazionale tra coloro che si cimentano in un repertorio tipicamente di “Americana Music” fatto di Blues, Country e Roots Music. Con Dylan nel cuore, Little Feat e Rolling Stones nelle corde ma anche il blues del Mississippi la band si caratterizza per la grande personalità e professionalità che scaturisce negli spettacoli live, vero e proprio biglietto da visita assieme agli ultimi prodotti discografici che tanto successo hanno riscosso tra i principali media di settore. Dopo un periodo di cambiamenti durante gli anni ’90 la band ha trovato il perfetto assetto con la sezione ritmica composta da Joe Barreca al basso e Daniele Negro alla batteria. Dietro alle tastiere, alla fisarmonica e alla seconda voce troviamo Riccardo Maccabruni mentre Marco Rovino sostituisce Bruno De Faveri alla seconda chitarra solista. Dal 2008, con l’uscita dello straordinario “Still Got Dreams”, subito bissato dal bellissimo “30 Lives!” a festeggiare i trent’anni di carriera e seguito nel 2010 da “Moon Road” fino al recente “Far Out” (2014) l’evoluzione sonora di questa band, che pare abbia trovato l’elisir di giovinezza, ha fatto sì che la band partecipasse ad alcune tra le più prestigiose manifestazioni nazionali ed estere ottenendo sempre un grandissimo consenso da parte del pubblico, degli organizzatori e della stampa. La formazione, che può esibirsi anche in forme ridotte (sia acustiche che elettriche) ha, anche, in cantiere progetti alternativi come l’applauditissima celebrazione del mitico album di Dylan Highway 61 Revisited oppure il nuovissimo progetto “Phermine” che, oltre alla band, vede impegnati in quello che è un vero e proprio spettacolo teatrale (con tanto di attori) una sezione di archi (violoncelli e violini) guidati da Chiara Giacobbe in un racconto liberamente ispirato dal libro Billiard Blues di Maxence Fermine.

 

Per ulteriori info e contatti

Contatti
Per tutte le informazioni sul mondo A-Z Blues compila la form oppure inviaci una email a: info@a-zblues.com
Inserisci il tuo Nome
Inserisci il tuo Cognome
La tua Città
Inserisci una tua email valida alla quale potremo rispondere
Indicaci un tuo recapito telefonico
Scrivici le tue impressioni o quesiti.