Banner-Rudy-Rotta

Purtroppo in data 3 luglio 2017 l’amico e grande musicista Rudy Rotta ci ha lasciati con un grande vuoto ma noi – come lui avrebbe voluto – andiamo avanti senza mollare e ricordando il suo sorriso, a volte un po’ burbero, ma sempre sincero.

E’ difficile parlare di Rudy Rotta e contenere il tutto in poche righe. Quando ci si trova di fronte ad un artista con la sua carriera, le sue innumerevoli collaborazioni con big di levatura mondiale, i palchi calcati e condivisi viene voglia di iniziare un elenco che diverrebbe interminabile. Noi preferiamo dire che Rudy ama la musica e ama suonarla, ancor oggi come quando – ragazzino nella vicina Lucerna – ha iniziato il suo percorso che lo ha portato ad essere considerato uno dei principali esponenti del blues europeo proprio dagli americani che, loro, il blues lo conoscono per davvero (a Kansas City lo hanno definito Europe’s Top Act). Rudy è stato un’icona per tanti giovani musicisti che si sono avvicinati al blues e, ancora oggi, assistere ad una sua live performance è qualcosa di magico e trascinante. Le sue tecniche chitarristica e vocale (sulla quale ha parecchio lavorato negli ultimi anni migliorando notevolmente colore, timbrica e potenza, cosa molto apprezzata dalla stampa più qualificata) e la classe, abbinata ad una band formata sempre da elementi di primissimo piano, rende lo spettacolo offerto unico, dove il blues che Rudy ha imparato a stretto contatto coi veri numeri uno (B.B. King, Taj Mahal, Brian Auger, John Mayall, Allman Brothers, Peter Green, Robben Ford, Larry Carlton, Etta James, SRV’s Double Trouble solo per citarne alcuni) si mescola con le sonorità anni ’70 a lui particolarmente care come nel progetto “The Beatles In Blues”. A coronamento di tutto questo, e per rimarcare il valore di questo artista italiano, la Fender ha creato un modello della mitica Stratocaster “Rudy Rotta Signature”, e questo – certamente – non è una cosa che capita a chiunque. A coronamento di tutto ciò, dopo un’estate che lo ha visto protagonista (e premiato) in diversi festival nazionali, Rudy ha avuto l’onore – unico italiano – di essere una delle Star della The Legendary Rhythm & Blues Cruise dove ha diviso il palco con artisti di fama mondiale, tra i quali Buddy Guy, Taj Mahal e Keb’ Mo’.

Per ulteriori info e contatti

Contatti
Per tutte le informazioni sul mondo A-Z Blues compila la form oppure inviaci una email a: info@a-zblues.com
Inserisci il tuo Nome
Inserisci il tuo Cognome
La tua Città
Inserisci una tua email valida alla quale potremo rispondere
Indicaci un tuo recapito telefonico
Scrivici le tue impressioni o quesiti.