A-Z Blues Greg Izor

Nativo nel Vermont il cantante ed armonicista Greg Izor si trasferisce agli inizi della sua vita artistica a New Orleans, la famosa città della Louisiana dal ricco e fertile panorama musicale ed artistico. Qui incontra Jumpin’ Johnny Sansone, uno tra i più rinomati artisti del Sud, assieme al quale costruisce il Sound che tutt’oggi caratterizza il suo stile.

Izor diventa un musicista regolare di Bourbon Street, in Club ben conosciuti in città come Funky Pirate Club, Maple Leaf Bar, Tipitina’s e tutti locali del quartiere Funky fino alla ben conosciuta Frenchmen Street.

Durante gli anni passati in Louisiana Greg si esibisce con artisti come Eddie Bo, Jerry “Boogie” McCain, Henry Gray, Wolfman Washington, Oliver “La La” Morgan, e Clarence “Gatemouth” Brown guadagnandosi un posto nella leggendaria All-Star House Band ai party di quest’ultimo e partecipando ai più importanti Festival come il New Orleans Jazz and Heritage. Dopo l’avventura nella colorata e festosa città Izor decide di trasferirsi in Texas arrivando ad Austin, altra città dal forte impatto musicale, dove entra subito in contatto con i maggiori artisti del panorama del Lone Star State come Pinetop Perkins, Gary Primich, Derek O’Brien, Denny Freeman e Marcia Ball ed i più giovani artisti come Mike Keller, Johnny Moeller, e Nick Curran.

Qui Greg instaura, fin da subito, un forte rapporto di collaborazione con molti di questi artisti grazie alla sua tecnica ed esperienza ed in breve tempo si trova catapultato in palcoscenici come quelli dei famosi Club Continental ed Antone’s; ove è stato definito dalla rivista Americana Living Blues come “un raro e completo artista, cantante, armonicista, songwriter e showman” arrivando, anche, a collaborare con la leggendaria formazione texana Anson Funderburgh and the Rockets.

Da qualche anno Greg Izor esporta la propria musica in tutti gli Stati Uniti ed in Europa: numerose le apparizioni in Italia, Svizzera, Spagna, Francia, Norvegia e isole Canarie.

Dal 2011 Greg ha intrapreso una proficua collaborazione anche col bluesman italiano Max Prandi –  tra i migliori talenti del blues italiano, oggi giunto all’apice di una gloriosa carriera artistica vantando collaborazioni con importanti artisti blues quali Fabio Treves, Arthur Miles, R. L. Burnside, Ronnie Jones, Cooper Terry – e con Marco Di Folco, coi quali si esibisce ogni qualvolta riesce a raggiungere l’Europa.

Per ulteriori info e contatti

Contatti
Per tutte le informazioni sul mondo A-Z Blues compila la form oppure inviaci una email a: info@a-zblues.com
Inserisci il tuo Nome
Inserisci il tuo Cognome
La tua Città
Inserisci una tua email valida alla quale potremo rispondere
Indicaci un tuo recapito telefonico
Scrivici le tue impressioni o quesiti.